Cera Liù

Stefano Vai


A metà degli anni ’70 quasi tutte le auto montavano un volante in butirrato materiale plastico.

 “Buon giorno, sono il Sig Marino della Cigala&Bertinetti e vorremmo produrre un nuovo volante in poliuretano integrale per la nuova 126."

Il giorno dell’incontro riceviamo a Villanova il sig. Marino con un suo collaboratore. Ci dice una cosa incredibile: Cigala&Bertinetti non ha nessuna esperienza nello stampaggio del poliuretano autopellante.

Che facciamo? Prendiamo la schiumatrice Cannon C7, uno stampo in resina e le armature metalliche.

Speriamo che funzioni!

Importante: ci dicono che dobbiamo scegliere un distaccante adatto per ottenere una superficie opaca: il volante doveva sembrare di pelle!

“OK. Io metterò a punto un formulato e avrò bisogno dello stampo per qualche giorno nel nostro Tecnicum a Villanova."

Ora io devo scegliere il distaccante più adatto fra i campioni in laboratorio“. Sono un apprendista stregone, il cliente non sa cosa sia il PUR e noi abbiamo solo una piccola esperienza sui volanti in semirigido che venivano poi rivestiti in vera pelle.

Presentaz timer5min.005

La sfida è importante! Per  me ci sono tutti i requisiti per non dormire sonni tranquilli. Infine otteniamo un formulato. Ha il giusto peso, durezza, posizione dello stampo, tipo di distaccante!

Il giorno delle prove entro in Cigala con due latte di materiale e tutto l’occorrente. La schiumatrice e lo stampo collegato a una centralina per il riscaldamento sono pronti. Alcuni tecnici della Cigala coinvolti con interesse collaborano ai preparativi. Riempiamo i serbatoi, stabiliamo il rapporto dei componenti e la portata.

Lo stampo nel frattempo ha raggiunto la temperatura voluta. Porca misera di un cavolo. Accidenti!! Maledizione!!!!! Incredibile! Non potevo credere ai miei occhi!! Ho dimenticato il distaccante a Villanova!!!!

Segue un lungo attimo di smarrimento, osservo gli astanti. Dai loro occhi capisco che non hanno compreso nulla di quanto sta avvenendo. Mi affido all’intuito. Siamo a Torino, in città, devo uscire e trovare una drogheria.

La trovo.  Che fortuna, hanno la cera Liù.

Rientro. Con fare da esperto, mascherando il sudore, strofino la superficie dello stampo con un panno imbevuto di cera finché è ben asciutta.

Fatto. Posso chiudere lo stampo! Spero che la cera Liù funzioni!

Dieci minuti interminabili. Se avessi avuto sessant’anni sarei crepato di infarto!

Stiamo tutti in silenzio, qualcuno fuma una sigaretta, un altro sfoglia il giornale, il sig. Marino passeggia assorto, quando:

DRINN…  suona il cicalino. Sblocco lo stampo. Si apre senza difficoltà. Tremo… Miracolo! Respiro di sollievo!

Il volante sembra veramente di pelle!

Dopo alcune ore di lavoro riusciamo, tutti insieme, a preparare la campionatura di cinque volanti da presentare in FIAT il giorno dopo.

E’ cominciata così l’avventura dei volanti in finta/vera pelle che ci ha permesso di entrare massicciamente in un mercato nuovo.

A me  ha dato molta soddisfazione.

E l’Elastogran?

E’ diventata leader di questi magnifici volanti in Italia.

E la cera LIU’ ?

Ha continuato ad essere un’ ottima cera per pavimenti!